IL TOFU E LA DIETA MEDITERRANEA

11 aprile 2016

Il tofu è un alimento conosciuto e consumato fino a poco tempo fa principalmente nei paesi asiatici e che invece oggi è possibile trovare con maggior frequenza nelle diete occidentali, tra cui quella mediterranea. Pur avendo un nome giapponese, il tofu ha origini cinesi: sembra infatti sia stato un monaco taoista a mangiarlo per la prima volta nel 160 a.C. e da quel momento è diventato un ingrediente tipico della cucina orientale.

Conosciuto anche come “formaggio di soia”, il tofu è un prodotto completamente vegetale poiché si ricava dalla cagliatura del latte di soia: il liquido bianco, che si ottiene dall’ammollo dei fagioli gialli di soia, viene fatto prima condensare e poi viene miscelato al “nigari”, un residuo che si ottiene dall’estrazione del sale dall’acqua di mare; infine il prodotto viene pressato in blocchi dalla classica forma rettangolare, quella più facilmente reperibile in commercio.

Dal punto di vista nutrizionale, il tofu ha un ridotto contenuto calorico, è privo di colesterolo e di grassi saturi, non contiene lattosio e contiene solo proteine vegetali. Proprio per queste caratteristiche viene particolarmente apprezzato dai vegani.

Assunto con costanza e nelle giuste quantità, il tofu presenta diversi benefici per la salute:

  • grazie alla presenza di lecitina e di grassi polinsaturi come gli omega 3 e 6, il tofu aiuta a ridurre il colesterolo LDL “cattivo” e ad aumentare il colesterolo HDL “buono”, contrastando l’insorgere di patologie cardiovascolari;
  • è ricco di sali minerali come potassio, ferro e fosforo e povero di sodio;
  • rappresenta una fonte di isoflavoni, utili soprattutto per controllare i disturbi del ciclo femminile;
  • è considerato un “elisir di giovinezza”, poiché contiene antiossidanti in grado di proteggere il cuore e di combattere l’azione dei radicali liberi, rallentando quindi il processo d’invecchiamento cellulare.

Soprannominato “il camaleonte degli alimenti”, data la sua capacità di assorbire i sapori dei cibi con i quali viene cucinato, il tofu è un ingrediente estremamente versatile e fresco; ha un sapore leggero e delicato che diventa più forte e spiccato se fatto stagionare. Il suo utilizzo in cucina si adatta a moltissime preparazioni, sia salate che dolci, e rende i piatti più ricchi e nutrienti.  Può essere usato come ripieno, o per preparare salse, condimenti ed impasti per le torte. Si può aggiungere fresco a cubetti nelle insalatone, oppure può essere cotto alla piastra, in padella, al forno ed a vapore.

In commercio è possibile trovare tofu già arricchito con erbe o spezie, ancora più gradevole da cucinare ed assaporare.

Per saperne di più sulla dieta mediterranea: http://medicina-estetica-bologna.it/service/la-dieta-mediterranea/