IL SUCCO DI BARBABIETOLA COME ANTIPERTENSIVO

7 gennaio 2015

Uno studio randomizzato effettuato presso la Barts e London School di Medicina e Odontoiatria di Londra, e pubblicato on-line il 24 Novembre 2014 in Hypertension, ha riscontrato che la somministrazione quotidiana di nitrati alimentari sotto forma di succo di barbabietole, ha ridotto significativamente la pressione sanguigna elevata rispetto al placebo nei pazienti ipertesi da più di quattro settimane. Ai pazienti dello studio, sono stati somministrati 250 ml al giorno di succo di barbabietole con una significativa evidenza di riduzione della pressione sistolica (massima) e diastolica (minima). Si è riscontrato inoltre una riduzione della rigidità vascolare ed una migliore struttura dell’endotelio che rappresenta la parte più interna dello spessore del vaso arterioso. La ragione di questi risultati sembrerebbe dovuta alla presenza di nitrati nelle barbabietole i quali sappiamo che possiedono proprietà vasodilatatrici e quindi in grado di abbassare la pressione arteriosa.